20 CAPO PLAZA

20 CAPO PLAZA


Capo Plaza 20

TRACKLIST

  1. 20
  2. Non Cambierò Mai
  3. Ne È Valsa La Pena (feat. Ghali)
  4. Come Me
  5. J$ Jp
  6. Interlude (ora È La Mia Ora)
  7. Nike Boy
  8. Giù Da Me
  9. Tesla (feat. Sfera Ebbasta E Drefgold)
  10. Forte E Chiaro
  11. Taxi
  12. Uno Squillo
  13. Vabbene

 

 DOWNLOAD

Mirror1(  MEDIAFIRE )

Mirror2( 4SHARE )

Mirror3( LinkEsterno)

 

Capo Plaza presenta “20”, il nuovo disco: “Capisco i ragazzi, questa è la mia forza”

20 anni appena compiuti e tanta voglia di non fermarsi. Capo Plaza, nuova star della scena rap/trap italiana, è stato ospite di Max Brigante a 105 Stars proprio in occasione dell’uscita del suo primo album, 20 (uscito proprio lo scorso 20 aprile). A parlare per Luca D’Orso, questo il suo vero nome, sono i numeri: 4 Dischi di Platino per i suoi singoli e milioni di visualizzazioni su YouTube (Giovane fuoriclasse ne ha 28 milioni). Cifre che lo hanno fatto entrare oramai stabilmente nella top ten dei rapper italiani e che gli hanno permesso di collaborare con altri grandi della scena tra cui Noyz Narcos, uno dei suoi artisti preferiti.

Altri featuring eccellenti compaiono in 20: in un pezzo duetta con Ghali, in un altro con la coppia Sfera Ebbasta e Drefgold. Capo Plaza spiega com’è nato l’album: “L’ho messo insieme nel giro di un annetto tra Milano e Salerno. Volevo rappresentare me stesso , il mio percorso da 0 a 20 anni. L’ho fatto semplicemente non pensandoci. Sono una persona che se si focalizza troppo sull’obiettivo e poi non lo raggiunge, ci rimane male. Ho voluto semplicemente far capire alle persone cosa sono, perché non ci sono solo pezzi aggressivi“.

La spontaneità sembra la sua arma vincente, quella che gli ha permesso di avere questa crescita verticale: “Quando facevamo i pezzi non ci pensavamo. All’inizio ‘Giovani fuoriclasse’ non volevo farla uscire. Avevo altri pezzi che mi piacevano di più. I miei amici invece dicevano ‘devi fare uscire questa’ e mi sono fidato di loro”.

Lo stesso è successo con Allenamento, trilogia di pezzi con un unico concept: “Non ci siamo mai messi a tavolino a pensare ‘dobbiamo fare  Allenamento 1,2 e 3. Semplicemente eravamo in studio e magari facevano 4 pezzi diversi al giorno. Quello che usciva più potente lo prendevamo e ci lavoravamo sopra. E piano piano ci usciva l’Allenamento“. Da questa trilogia ha capito che stava raggiungendo una certa maturità: “Mi ha aiutato a superare gli ostacoli che avevo prima. È stata la forza in più, perché ho capito che stavo facendo bene“.

Il rapporto con i fan, molto giovani come tutti gli ascoltatori del genere trap, è la sua benzina: “I ragazzi vogliono sentirsi come te, far parte del progetto e i miei ne fanno parte. Non sono semplicemente il ragazzo che ce la sta facendo. Capisco le loro difficoltà, le loro situazioni. Fino ad un anno fa ero su una panchina a fantasticare con i miei amici e ora mi ritrovo con numeri giganteschi. La mia forza è far capire che sono uno di loro“.

Infine, Capo Plaza ha un consiglio per tutti gli aspiranti rapper: “Non serve comprarsi le collane o la scarpa da 2mila euro, andare in uno studio e fare la canzone. Non è questo. Devi crederci tu, devi sentirtelo tu. È una cosa che ti deve venire da dentro. L’abito non fa il monaco“.

Articolo scritto da 105.net

 

admin9171

Lascia un commento